Andy Milligan, tra sadomaso e film trash

Attore, regista, scrittore, Andy Milligan suscitò spesso scalpore, dissenso e anche la fama di essere uno dei registi più trash della storia del cinema.

La figura mossa e drammatica di Andy Milligan (1929-1991) ha affascinato, sedotto e respinto non solo il pubblico, ma anche le persone che in un modo od in un altro hanno avuto modo di conoscerlo. Carattere violento, suscettibile, Milligan non si tratteneva dallo schiaffeggiare attori ed attrici che lavoravano con lui. Un'infanzia difficile accanto ad una madre irascibile ed aggressiva avevano probabilmente creato pesanti scompensi nella sua personalità.

Dopo un periodo nell' esercito, Andy Milligan tentò prima la via della recitazione, poi della regia d'avanguardia, girando anche un film sulle saune gay (Vapors). Il tema della sessualità nelle sue forme più violente e drammatiche furono fonte di diverse pellicole, anche se poi sul finire degli anni sessanta, Andy Milligan fu preso dal furore Horror, realizzando film in cui il sangue scorreva libero, a fiumi. Omosessuale, fortemente attratto dalle pratiche sadomaso, Milligan si sposò, sorprendendo tutti, con l'ex ballerina erotica Candy Hammond.

andy-milligan-1

L'unione non fu un successo (durò solo un anno), tuttavia il regista il giorno del matrimonio festeggiò l'evento con un “gran tour” dei bar gay della città.

  • shares
  • Mail