Carlo Taormina: "L’omosessualità è una disgrazia che ognuno si vive per conto suo, standosene a casa propria"

Dichiarazioni shock dell'uomo nel programma radio La Zanzara

L'avvocato ed ex deputato di Forza Italia, è stato intervistato nel programma radiofonico La Zanzara di Radio 24 e ha commentato la notizia dell'omofobia in Uganda che condanna i gay all'ergastolo. E, dopo la firma della legge, ecco arrivare la decisione di pubblicare 200 nomi di omosessuali sulla prima pagina di un quotidiano locale. Il commento di Carlo Taormina ha dell'incredibile:

"Ho appreso con piacere quello che hanno deciso in Uganda, perché ci sono situazioni di esibizionismo che vanno giustamente condannate. Questa gente non solo è omosessuale ma fanno certe esibizioni, vogliono un prototipo di società che non va bene"

E non è mancato il riferimento alla condanna nei confronti della "propaganda gay", giudicata così dall'ex deputato

L’omosessualità è una disgrazia che ognuno si vive per conto suo, standosene a casa propria. In Uganda ci possono essere esagerazioni ma si deve evitare di instillare nella società l’idea che l’omosessualità sia una cosa normale. Perché si deve fare propaganda gay? Io non faccio quella etero

foto carlo taormina

Sarebbe quindi una disgrazia l'essere gay, secondo quanto dichiarato. E la decisione di Museveni non è così incomprensibile, secondo quanto sottolineato con orgoglio:

"L’omosessuale bisogna rispettarlo finché non rompe i co*lioni. Rispetto a quello che facciamo noi ha fatto bene Museveni. Quale è il problema dei 14 anni di carcere se uno è incorreggibile? Ha detto che sono disgustosi? Allora sono ugandese pure io, la penso come il presidente ugandese"

Via | Giornalettismo

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: