Sotto inchiesta e sospesa la prof omofoba del New Jersey

La Union High School di Union Township, nel New Jersey, ha sospeso la professoressa che sulla sua pagina Facebook aveva scritto frasi anti-gay, criticando le iniziative del mese di Ottobre dedicato alla storia lgbt.

La direzione ha aperto un'indagine sulla docente: se ha pubblicato il suo "status" da un computer qualsiasi era libera di farlo e non può subire conseguenze, ma se lo ha fatto da un pc della sala docenti o comunque da una qualsiasi macchina della scuola, allora ha violato il regolamento di istituto, che proibisce espressamente di diffondere idee e affermaziono razziste od offensive.

La donna e suo marito - e tutti quelli che si sono schierati dalla sua parte - invocano il Primo emendamento della Costituzione americana e il diritto di esprimere la propria opinione. Ma un genitore della scuola ha presentato una protesta formale contro le affermazioni della professoressa. In ogni caso, al di là, della punizione il comportamento di questa docente può essere anche considerato lecito, ma di sicuro non è stato educativo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: