Bologna: nella Consulta della famiglia anche associazioni gay? La Lega è contraria

associazioni gay nella consulta della famiglia a bologna Nella Consulta della Famiglia del comune di Bologna sembrano voler entrare anche due associazioni Lgbt, la Agedo (genitori con figli omosessuali) e Famiglie arcobaleno (i genitori gay). Ma questa possibilità ha già creato un polverone solo in fase teorica. L'idea di una partecipazione nella Consulta da parte di famiglie omosessuali non viene considerata accettabile. I gay che entrano in un contesto di famiglia? Non sia mai!

L'assessore Amelia Frascaroli è favorevole a questa iniziativa:

"Serve da antenna per il Consiglio comunale: più largo è il contenitore, meglio è"

Coloro che si appongono, invece, vedo il tutto come un errore . Ecco il commento di Manes Bernardini consigliere della Lega Nord:

"Siamo stupefatti, l'eventuale apertura al mondo omosessuale può riguardare forse altri ambiti ma non certo questo. L'unica famiglia che riconosciamo è quella naturale"

Silvia Noè dell'Udc, aggiunge:

"Bisogna partire dall'articolo 29 della Costituzione che definisce chiaramente cos'è la famiglia"

Sergio Lo Giudice del Pd è favorevole all'inserimento delle associazioni gay:

"La Consulta esprima la pluralità delle forme familiari presenti in città corrisponde alla realtà della nostra società"

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail