Cinque casi di genitori fondamentalisti che hanno aggredito e agito con violenza verso i propri figli gay

violenze verso i figli gay

Ecco il triste resoconto di cinque storie incentrate su drammatici casi di violenza nei confronti di figli che si sono scoperti gay. Una situazione comune in tutto il mondo che, però, in alcune circostanze, può generare incubi e dolore a chi ha fatto coming out. Eccone alcuni:

Sam Brinton: di lui ve ne avevamo già parlato. Scopertosi gay l'ha raccontato al padre che ha costretto il figlio a guardare film porno gay tenendo del ghiaccio tra le mani e sopportando il dolore. Poi gli ha provocato scosse mentre guardava immagini o video gay. Ancora oggi, il padre minaccia di ucciderlo se oserà tornare a casa.

Lyn Duff: Ha ammesso di essere lesbica nel 1991 e ha subito un processo di violenza simile a quello ricevuto da Sam. A 15 anni è stata portata in un centro psichiatrico nello Utah. L'hanno costretta a guardare film di sesso tra donne, punendola durante la visione. E' scappata e in seguito è stata adottata da due donne lesbiche. Ora è una giornalista di successo.

Jeremy Pittman, Jr: Quando lui, insieme al ragazzo, si sono recati alla Chiesa di Grace Fellowshid, a Fruitland, i membri della congregazione hanno reagito malissimo. Tra loro c'erano anche il padre e lo zio del ragazzo. Sono stati aggrediti fisicamente e insultati. La polizia è arrivata ma non è intervenuta, inizialmente, a difesa concreta dei due giovani.

Steen Fenrich: È stato ucciso dal suo patrigno poiché omosessuale. Si è arruolato nelle armi che poi ha abbandonato nel 1999. Il suo corpo è stato rivenuto successivamente, mutilato e sciolto parzialmente nell'acido.

Ronnie Antonio Paris: aveva solo un anno il piccolo Ronnie quando il padre ha iniziato a convincersi che fosse gay. Studioso della Bibbia insieme alla moglie, l'uomo ha iniziato a picchiare il bambino, senza pietà. Quando sono intervenuti gli assistenti sociali lo hanno trovato denutrito e con un braccio rotto. Successivamente è stato affidato nuovamente ai suoi genitori. Le violenze ricominciarono fino a quando il piccolo non finì in coma e successivamente morì.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: