Omofobia è follia: educare alla diversità aumenterebbe il bullismo e la violenza

Combattere l'omofobia aumenterebbe bullismo e violenza tra i giovani: dichiarazioni assurde di uno psicologo citato da Radio Vaticana

Cosa può spingere una persona come Angelo Bagnasco e Radio Vaticana ad appoggiare dichiarazioni secondo le quali l'educazione alla diversità porterebbe all'aumento e non alla diminuzione del bullismo e della violenza? In che modo, insomma, ci si può fidare di persone che non hanno il buonsenso di pensare alle vittime continue, gli omosessuali in questo caso, dei loro attacchi? Procediamo con ordine perché l'argomento scotta, soprattutto a fronte delle tante vittime di bullismo che la nostra Italia non è stata in grado di proteggere.

"È in atto - queste, le parole di Bagnasco, presidente della Cei, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario del tribunale ecclesiastico ligure - una strategia persecutoria contro la famiglia, un attacco per destrutturare la persona e quindi destrutturare la società e metterla in balia di chi è più forte e ha tutto l'interesse a che la gente sia smarrita. Nel torbido il male opera meglio".

L'attacco, ovviamente, è quello dell'apertura agli omosessuali; ma queste sono parole a cui siamo abituati e che non vogliamo commentare troppo, perché è adesso che viene il meglio: Bagnasco faceva riferimento, in quella occasione, al libretto per la strategia nazionale anti-omofobia che l'Unar ha realizzato tramite decreto del governo Letta; testo che, purtroppo, ha visto l'opposizione da parte del ministro delle Pari Opportunità Guerra e la reazione dei soliti - Carlo Giovanardi, Maurizio Sacconi, Roberto Formigoni, Luigi Compagna, Federica Chiavaroli e Laura Bianconi - affinché non giungesse nelle mani degli insegnanti (l'educazione - come tutti sapete - parte proprio dalla scuola).

A questa opposizione, pensate, si è aggiunta anche quella di uno psicologo rintracciato da Radio Vaticana, che si è detto sicuro quando dichiarava che

"cercando di dare un'educazione che spinge a non considerare le differenze che ci sono tra maschile e femminile, in realtà non si fa altro che enfatizzare la possibilità che i ragazzi sviluppino un'identità più fragile, meno sicura, meno aderente a quello che naturalmente si sentono di essere e questo poi viene a formare il terreno psicologico di base che porta al bullismo, alla violenza".

Combattere l'omofoba fa aumentare il bullismo?


omofobia
Combattere l'omofobia

ed educare alla diversità, insomma, non farebbe altro che aumentare il bullismo. E se pensate che sia finita qui, vi sbagliate di grosso: dovete ancora sapere di cosa tratta questo opuscolo che tutti vogliono cancellare dalla faccia della terra! Pensate che qui si legge che l'identità sessuale è data da quattro componenti: identità biologica, identità di genere, ruolo di genere e orientamento sessuale, fattori inammissibili secondo i vescovi, che riconoscono, invece, solo il binomio maschio-femmina.

A questo punto, lasciamo a voi i commenti, anche se risulta sempre più difficile trovare parole giuste per rispondere a certe assurde dichiarazioni.

Via | Gayburg

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: