Sochi 2014: Vladimir Luxuria e i due inviati delle Iene ancora fermati (e rilasciati)

Secondo atto della vicenda con Luxuria ancora una volta protagonista

Luxuria l'aveva assicurato e così è stato. La conduttrice e scrittrice si è presentata a Sochi, vestita con i colori rainbow, per protestare ancora una volta contro l'omofobia in Russia. Insieme a lei Pio e Amedeo, i due inviati delle Iene. La reazione della gente che l'ha incontrata è stata differente:

Ma qui in Russia non conoscono molto il significato dell'arcobaleno e molte bambine mi hanno scambiato per una fatina e mi hanno chiesto di essere fotografate insieme a me

Il problema è nato quando Vladimir è stata fermata da due agenti mentre stava per entrare allo stadio a vedere una partita di hockey. I poliziotti in borghese hanno fermato lei insieme a Pio D'Antini e Amedeo Grieco, inviati del programma di Italia 1.

sochi

Sono stati fatti salire su un'auto della polizia e poi, dopo poco, sono stati "scaricati" -come testualmente riportato- dalle forze dell'ordine. Domani torneranno in Italia e probabilmente il servizio verrà mostrato nelle prossime settimana proprio in prima serata.

Le autorità diplomatiche italiane a Sochi hanno anche specificato che

Nessuna espulsione, nessun provvedimento nei confronti di Vladimir Luxuria e dei due inviati delle Iene dopo la protesta al parco olimpico di Sochi contro la legge che vieta la propaganda gay

Via | TgCom

  • shares
  • Mail