New Jersey: bufera su una prof che offende i gay su Facebook

In alcune scuole superiori americane il mese di Ottobre è associato alla Storia lesbica, gay, bisessuale e transgender: un modo come un altro per ricordare, almeno in un periodo dell'anno, che nel corso dei secoli sono esistite anche personalità lgbt e che i nostri antenati non sono stati tutti maschi bianchi eterosessuali.

Sorprendentemente a lamentarsi di questo piccolo riconoscimento per una minoranza è stata una professoressa di colore, Viki Knox, che insegna in una scuola del New Jersey, la Union High School a Union Township.

Sulla sua pagina Facebook la professoressa ha pubblicato la foto di uno striscione con le foto di Virgina Woolf, la celeberrima scrittice inglese del gruppo di Bloomsbury, Harvey Milk, l'uomo politico gay ucciso a San Francisco negli anni Settanta, e Neil Patrick Harris, un attore vivente. E si è lamentata dicendo che "sta per sclerare" a questo proposito.

Secondo la signora, infatti, l'omosessualità è un comportamento errato, contrario a Dio e alla Bibbia e la scuola superiore

"non è fatta per promuovere, incoraggiare, sostenere e difendere l'omosessualità".

Nella sua foga polemica la signora ha definito ancora l'omosessualità “uno spirito pervertito che esiste dall'inizio della creazione... Conosco il peccato e nasce e si sviluppa come il cancro".

Naturalmente le polemiche sono esplose e più di un'associazione chiede le dimissioni o il licenziamento della professoressa, che non si è difesa nel merito, ma ha deciso di rinunciare ad affrontare le critiche a viso aperto. Eppure non si era preoccupata di ferire qualcuno con le sue parole. Vedremo che fine farà.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: