Russian Kiss, un video pieno di baci contro l'omofobia

La cantante norvegese Annie ha lanciato il video Russian Kiss con tanti baci per difendere le persone LGBT.

Sono molte le voci levatesi in questi giorni contro la politica omofoba in vigore in Russia, soprattutto in occasione dei Giochi olimpici invernali di Sochi: l’idea di fondo di tutte queste proteste è quella di mostrare tanto a Putin quanto alle persone omofobe che non c’è niente di male nell’essere lesbiche, gay, bisessuali o transessuali.

Dalla Norvegia giunge il video Russian Kiss, della cantante Annie e dell’artista gay Bjarne Melgaard. Russian Kiss è il brano musicale lanciato da Annie in concomitanza con l’apertura delle Olimpiadi di Sochi.

La canzone Russian Kiss segue lo stile pop-elettronico di Annie, qui accompagnata da Richard X: è un mix di qualità e si va dal suono meccanico a motivi più ammiccanti fino a raggiungere il rave più europeo che porta ad alzare le mani in balli intensi.

Annie, Russian Kiss

Il video mostra diverse coppie di tutti i tipi (gay, lesbiche, etero, queer) che si baciano, tra cui anche l’artista Bjarne Melgaard. Annie, dal canto suo, utilizza una coreografia minima per sé, come nei suoi video precedenti. Corpi che mano a mano si tolgono i vestiti, si abbracciano e si uniscono ballando al ritmo della musica per dimostrare che l’amore è universale e che la musica può tutto. Parte dei proventi di Russian Kiss andranno per l'associazione All Out.

I diritti umani fondamentali sono qualcosa per cui si dovrebbe lottare in tutti i paesi, non solo in Russia: ora siamo tutti concentrati sulla Russia, ma facciamo in modo che non quest’attenzione non si trasformi una moda passeggere e, terminate le Olimpiadi invernali di Sochi, tutto cada nel dimenticatoio.

  • shares
  • Mail