Il coming out di Michael Sam, campione di football americano

È la stella indiscussa della squadra dell’Università del Missouri e il primo giocatore gay dichiarato della National Football League.

Il ventiquattrenne Michael Sam ha fatto coming out e si è dichiarato gay. È il primo campione di football americano a parlare apertamente del proprio orientamento sessuale. Michael Sam è la star della squadra dell’Università del Missouri e dopo questo suo coming out sarà il primo giocatore della National Football League omosessuale dichiarato.

Il coming out del giocatore è avvenuto durante un’intervista con il New York Times e mette in evidenza come non abbia mai nascosto il proprio orientamento sessuale. Lo scorso anno, infatti, durante un incontro motivazionale con il resto della sua squadra, Sam ha confidato a i suoi compagni di gioco di essere omosessuale.

La storia personale di Sam è alquanto particolare: primo e unico della sua famiglia ad aver frequentato il Collega, Michael Sam è settimo di otto figli, è nato alla periferie di Houston, in Texas, e lì è cresciuto. Figlio di una madre single, ha trascorso gran parte della infanzia in affido a un’altra coppia. Dei suoi fratelli, tre sono morti e due sono al momento in carcere. Ma tutti, in ogni caso, l’hanno sostenuto nella sua scelta di parlare pubblicamente del suo orientamento sessuale.

Fisicamente Michael Sam è alto 187 centimetri e pesa 120 chili, e, dal punto di vista sportivo, è un difensore di primissimo livello. La sua squadra quest’anno si è aggiudicata il campionato con dodici partite vinte e solo due perse e i compagni di squadra hanno votato Michael Sam come il miglior giocatore della stagione.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail