Olimpiadi Sochi 2014: la Germania in divise arcobaleno, Letta "alfiere della lotta LGBT"

Se Letta si è limitato a parlare, alle Olimpiadi di Sochi 2014 la Germania ha sfilato con le divise arcobaleno

Se Putin si è limitato ad aprire ufficialmente le Olimpiadi di Sochi 2014 con una formula che ormai conosciamo tutti - "Dichiaro ufficialmente aperti i XXII Giochi olimpici invernali di Sochi" -, i principali rappresentanti politici degli stati che hanno preso parte all'evento non hanno certo fatto passare inosservate le torture che il mondo LGBT ha subito e continuerà a subire quotidianamente in Russia (gli attivisti, per esempio, sono stati già tutti arrestati).

Enrico Letta si è presentato - come già sapevamo - e ha ribadito quanto detto nei giorni scorsi:

"Sono qui anche per la difesa dei diritti e per la lotta contro le discriminazioni. L'Italia è alfiere della lotta alla discriminazione".

Qualche giorno fa le sue parole erano state più o meno le stesse:

"Esserci non significa dismettere, ma anzi riaffermare il ruolo che l'Italia svolge, e ancor più continuerà a svolgere quando sarà alla guida dell'Europa nel prossimo semestre, per l'estensione (e certo non per un arretramento) dei diritti".

Quindi le promesse son state mantenute. Peccato che un problema di fondo ci sia e sarà stato senz'altro notato da tutti voi: Italia "alfiere della lotta alla discriminazione"? Ma dove, scusate? Qualcuno ricordi a Letta tutti gli episodi di omofobia che si sono visti non soltanto nella Capitale e poi vediamo se avrà ancora il coraggio di parlare di "lotta alla discriminazione".

Molto più incisiva, invece, la partecipazione della Germania, che, in omaggio ai Giochi di Monaco del '72, ha voluto sfilare con una divisa arcobaleno: diciamo subito, però, che quello dei Giochi è stato solo un pretesto per difendere con lo sport una causa importantissima.

La risposta di Putin


L'omofobo Putin si è limitato a rispondere così:

"Lo sport è sport, i giochi olimpici sono i giochi olimpici, concentriamoci su questo, perché meno aggressione c'è su questo tema, meglio è".

L'unica soluzione per gli omosessuali di questo invivibile e squallido paese è la fuga verso una nuova terra e una nuova vita: non si può sperare invano che qualcosa cambi e nel frattempo lasciar passare gli anni così.

Via | Gayburg

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: