Alessandro Cecchi Paone candidato Ncd alle elezioni dopo la polemica Scopelliti

Giuseppe Scopelliti non vuole i gay alle elezioni e Alessandro Cecchi Paone si candida come rappresentante Ncd per la Calabria

Dopo la gaffe sui gay di Giuseppe Scopelliti, Alessandro Cecchi Paone ha deciso di candidarsi in Calabria come assessore alle Pari Opportunità: non è ancora chiaro né come né dove, perché si tratta di una decisione dell'ultima ora, maturata anche per via del vespaio scatenato dal rappresentante del Nuovo Centrodestra.

"Mi candiderò in Calabria - queste, le parole di Alessandro Cecchi Paone - come capolista nel Nuovo Centrodestra. [...] Può darsi al Comune di Reggio Calabria ma, penso anche alle Regionali o anche alle Europee. [...] Qualunque sia l’ente che dovrò rappresentare, mi propongo di fare l’assessore alle Pari opportunità", dopo aver scritto persino una lettera di protesta all'Ora della Calabria sottolineando che

"Tra i democratici e i liberali esistono solide formazioni che credono nel riconoscimento delle unioni civili tra gay e alla loro tutela. Credo in Scopelliti e per questo la mia non sarà una candidatura mediatica, ma l’inizio di un progetto liberale per i diritti dei gay. Per una volta la rivoluzione partirà dal Sud, dalla Calabria, terra complessa, ma comunque capace di affrontare il cammino di una riforma storica che il Nord non ha mai voluto sostenere".

Crediamo alla buona fede di Alessandro Cecchi Paone, ma è davvero un atteggiamento favorevole agli omosessuali, quello di proporsi candidato per un partito rappresentato dagli Alfano di turno? Sappiamo bene che a Sinistra non è che si respiri aria decisamente migliore, ma almeno non siamo a questi livelli...

Via | Gaynews.it

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: