La Coca Cola trasmette uno spot con famiglia gay durante il Super Bowl

A sorpresa la Coca Cola ha inserito una coppia gay con la figlia nello spot trasmesso durante il Super Bowl.

Che le pubblicità della Coca Cola siano spesso dei piccoli capolavori è un dato di fatto e ora la bibita ha confermato questa sua capacità in uno spot trasmesso durante il Super Bowl. La multinazionale, infatti, ha realizzato uno spot molto rispettoso della diversità, in cui, per la prima volta durante l’evento sportivo più importante dell’anno negli USA, era rappresentata anche una famiglia omoparentale.

Il video si intitola It’s Beautiful e mostra scene idilliache dell’American way of life con protagonisti immigrati di diverse razze e religioni come anche membri di varie minoranze. Tra queste ultime figura una coppia gay con la figlia. Il tutto accompagnato da America The Beautiful, nota canzone patriottica statunitense, cantata in differenti lingue. Proprio questo fatto (e anche la presenza della coppia gay) ha fatto arrabbiare molti conservatori per i quali America The Beautiful è quasi un secondo inno nazionale e dev’essere cantato solo in inglese. Magari gli stessi conservatori che si lamentano, non sanno che le parole della canzone sono di Katharine Lee Bates, vera e propria icona lesbica…

Tornando allo spot, il video ha incassato anche il sostegno della GLAAD (Gay & Lesbian Alliance Against Defamation) che, in un comunicato, ha scritto:

Includere una famiglia gay nello spot non è solo un passo in avanti per l’industria pubblicitaria ma anche un riflesso della sempre crescente maggioranza degli statunitensi di tutti gli strati sociali che sostengono con orgoglio i loro amici, familiari e conoscenti LGBT.

A noi vengono due domande: come l’avranno presa a Sochi, visto che la Coca-Cola è uno dei maggiori sponsor dei Giochi olimpici invernali? E l’altra domanda: ma Guido Barilla quando imparerà?

  • shares
  • Mail