Firmiamo con Alice N'Kom contro l'omofobia in Camerun


Una petizione online al presidente del Camerun, Paul Biya, per chiedergli di interrompere la catena di persecuzioni omofobiche contro i gay nel paese africano. Tutti noi possiamo firmarla e unirci all'appello di Alice N'Kom, una dei pochi avvocati che in Camerun difendono gli uomini accusati e imprigionati per omosessualità.

L'appello si rivolge direttamente al presidente e gli chiede di rilasciare i due giovani camerunesi che poche settimane fa sono stati imprigionati con l'accusa di omosessualità; e di abrogare le leggi contro l'omosessualità.

La petizione ha già superato le 50mila firme, ma più saremo più le nostre voci potranno essere ascoltate.

  • shares
  • Mail