Aldo Busi: "A me non sono mai piaciuti nemmeno gli uomini. Oggi loro sono parodie dei gay"

aldo busi sms sesso gay

Aldo Busi è tornato a far parlare di sé. Come? Grazie al sito Dagospia che ha pubblicato alcuni sms scambiati con lo scrittore, affascinato dalla conduttrice del Tg1 Laura Chimenti (e chiede a Dago quale sia il suo nome). Ma l'aggiunta di uno scherzoso "Mo' non mi diventà un qualunque etero!" provoca la reazione di Busi che dichiara alcune quantomeno curiose opinioni:

"Ma che c'entra? A me non sono mai piaciuti nemmeno gli uomini, è che si confacevano di più al mio senso pratico, anzi, spiccio."



Tutto qua? Meglio gli uomini perché erano meno problematici delle donne?

Busi replica:

"Lo erano, aproblematici, si sborrava tra maschi e addio, adesso sono tutti gay, doppiamente problematici e triplamente anorgasmici, proprio come normali donne etero. Mentre prima i gay erano una parodia delle donne, oggi gli uomini lo sono dei gay. Per esempio, le troie di regime non sono tutti uomini disintegrati e pertanto mezze fighe? Non mi sono fatto mancare niente, io, dagli indios agli aborigeni ai democristiani, se ora dico uffa e resto folgorato dalla Chimenti, dov'è l'attrito se non nella tua testolina dove scoppiettano solo vecchie scintille che si spengono nel solito spartiacque sessista e mai producono un altro fuoco? Io, poi, finalmente sono anche vecchio e, oltretutto, non scrivendo più e quindi non scrivendone, non sono più tenuto a scopare, a documentarmi, ecco."

Infine, un'amara riflessione sul sesso a 63 anni:

"Senza rimpianto o nostalgia o voglie in agguato. Il sesso a 63 anni è ridicolo come l'astinenza a 36... cioè, per un uomo scopare a 63 anni è ridicolo come non farsi scopare a 36. Pensateci in tempo! E baci."

Sesso carnale, passione e poi addio. Oggi, invece, mille problemi in più. Rimpiangete anche voi il solo sesso spiccio o cercate volentieri queste moderne problematiche da relazione?

Via | Dagospia

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: