Maria Maksakova, la cantante lirica russa, contro la legge anti-gay

La cantante non sostiene affatto la legge omofoba vigente in Russia

Maria Maksakova

La famosa cantante lirica russa Maria Maksakova è una delle poche persone famose a criticare apertamente la legge contro la propaganda gay voluta dal governo russo.

La donna, 36enne, ha espresso apertamente il proprio rifiuto verso una legge che provoca "conseguenze estremamente negative"

"Quegli artisti, che ora sono in Europa, si esibiscono in vari teatri di tutto il mondo ed i nostri meravigliosi colleghi incontrano grandi difficoltà di carattere discriminatorio, poiché vengono cacciati dalle performance e dalle orchestre"

Vitaly Milonov , autore della legge , da allora ha sbattuto Maksakova , che viene descritta da lui come qualcuno da ' mondo dell'arte ' dove ' insegnanti pervertito richiedono determinati servizi da parte degli studenti . '

Secondo l'opinione della star dell'opera, questa proposta di legge passata la scorsa estate, ha provocato una 'perdita colossale' per l'immagine della Russia in tutto il mondo e un danno considerevole per l'importante settore degli investimenti

"Sono molto triste nel vedere che i Giochi Olimpici di Sochi, che abbiamo così a lungo e con ansia preparato verranno visti e passeranno con meno brillantezza e passione proprio a causa di questa sfortunata iniziativa- credo senza una discussione riflessiva- adottata dal Parlamento così in fretta"

I leader mondiali come Barack Obama , David Cameron , Francois Hollande e Joachim Gauck hanno tutti confermato che non andranno a Sochi

  • shares
  • Mail