X Factor Uk: Sam Callahan a favore dei diritti gay

Il ragazzo parla del bullismo di cui è stato vittima e delle polemiche hanno travolta James Arthur

x-factor-sam-callahan

Sam Callahan è arrivato alla finale di X Factor, cullando il sogno di poter vincere l'ultima edizione del talent show. A pochi giorni dalla fine del programma, il ragazzo ha rilasciato un'intervista a GT parlando di bullismo e di omofobia. Lui è eterosessuale ma fin da adolescente è stato lui stesso vittima di discriminazioni e offese:

"Ero questo piccolo, piccolo ragazzo dagli occhi azzurri biondo - probabilmente un po 'troppo arrogante per il mio bene - ma solo perché quello era l'unico modo che conoscevo per restare in piedi"

E' stato, infatti, picchiato da un ragazzo più grande di lui e, una volta, lo hanno anche colpito con una scarpa in piena faccia.

"Il problema principale è diventare il bersaglio preferito... Ma l'altra cosa importante non sono solo quelle persone che stanno soffrendo ma quelle che non guardano e fanno finta di niente, gli amici intorno a quella gente"

Il bullismo e le discriminazioni possono essere davvero pericolose:

"Le persone si suicidano , iniziano a farsi del male o assumere droghe e questo sta cambiando la vita delle persone. Proprio perché sono quello che sono . E non credo che nessuno dovrebbe essere discriminato a causa di quello che è"

In merito alla polemica che ha travolto James Arthur, colpevole di aver insultato un rapper con cui stava discutendo via Twitter, Sam condanna il gesto del cantante, forse troppo poco attento a quello che stava dicendo:

"Devi pensare a quello che dici prima di dirlo. E non credo che lo abbia fatto, in fondo. L'ho incontrato e lui sembra un bravo ragazzo ma ha ovviamente fatto alcune cose stupide"

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: