Cile: sette senatori si sono impegnati a lavorare a favore delle unioni gay

Cile: sette senatori si sono impegnati a lavorare a favore delle unioni gayIn Cile continua febbrilmente il lavorio per l'approvazione dei progetti di legge a favore dell'uguaglianza dei cittadini lgbt. In questi giorni il Movimiento de Integración y Liberación Homosexual (Movilh) ha avuto diversi incontri con vari senatori per stringere accordi. L'organizzazione ha fatto sapere che il lavoro è andato bene e, grazie agli accordi raggiunti con i senatori, si potranno ottenere:

“la celebrazione dell'unione di fatto negli uffici dell'anagrafe, la regolamentazione sui beni mobili e immobili, la possibilità di scegliere il regime patrimoniale, il godimento di tutti i diritti previsti dal Patto di unione fin dal primo momento in cui c'è la formalizzazione dell'unione, la risoluzione di ogni tipo di problemi nei tribunali della famiglia e l'assicurazione di non essere vittime di discriminazioni”.

Sono sette i senatori (di quattro gruppi politici diversi) che si sono impegnati con il Movilh per il buon esito della legge sulle unioni civili. Il movimento lgbt ha apprezzato la

“buona disposizione dei senatori, per cui ci sono buone possibilità che, qualunque sia il progetto di legge che alla fine si approverà nel Congresso, questo contemplerà varie nostre proposte, il cui unico fine è migliorare la qualità di vita di tutti i conviventi, omosessuali o eterosessuali che siano”.

Via | Universo Gay
Foto | Ricardo Martins

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: