Turchia: offeso il fondatore dello stato, bloccato youtube

Mentre scrivo questo post (sabato 10 marzo) ai microfoni di radio Popolare un ragazzo, credo poco più che ventenne, motiva la sua omofobia a Emiliano Plachi (conduttore insieme ad Eleonora Dall’Ovo e Paolo Ruiu dell’altro martedì).
Le considerazioni sono sempre, e vergognosamente, le stesse. “Facciano quello che ne hanno voglia purché non mi infastidiscano”.
Sentendole ho pensato subito al giudice di Istanbul che ha deciso la chiusura della versione locale di youtube poiché conteneva un video, caricato da un gruppo di burloni greci, secondo il quale il fondatore del moderno stato turco, Ataturk, era omosessuale.

Uno scherzo (secondo il rappresentante della legge) perseguitabile legalmente, dal momento che è vietato offendere il fondatore della patria.

Evitando pur tutte le considerazioni annesse al binomio omosessualità-offesa, può (come fanno notare in molti) un giudice praticare una censura così arcaica?!

Siamo pronti ad accettare, come cittadini della Comunità Europea, un paese che controlla il sistema informativo come la “pericolosa” Cina?!

Fonte: gay.tv

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: