La piazza piena dei diritti



Decine di migliaia di persone, il sole, una folla allegra e convinta. Non potevamo aspettarci di meglio per la manifestazione di oggi a Roma, in piazza Farnese. Diritti Ora è stato un successo se, come mi dicono i miei emissari sul posto e come confermano anche le fonti di informazione, la piazza (che contiene 15mila persone) era "stracolma" e c'era moltissima folla anche nell'adiacente piazza di Campo de' Fiori.

Un'occasione per rivendicare (non solo chiedere) i diritti che finora sono stati negati alle coppie di fatto e in particolare a quelle dello stesso sesso. E che, in parte e in modo limitatissimo, sono contenuti nel disegno di legge del governo sui Dico.

Per i diritti, per i nostri diritti ma per quelli di tutti è sacrosanto manifestare. E la presenza di alcuni esponenti del governo non può che essere una buona notizia. Perché questa era una manifestazione per qualcosa e non contro qualcuno. Perché quando si ampliano i diritti civili se ne avvantaggia e migliora tutta la società.

E come ha detto Enrico Boselli a Primo Piano, su Raitre, "Sarà anche vero che la legge sulle coppie di fatto riguarda una minoranza, ma un paese libero si riconosce proprio dai diritti con cui tutela le sue minoranze. Dato che le maggioranze si tutelano da sole".

Grazie a tutti, eterosessuali omosessuali bisessuali transgendere asessuali e tutti quelli che sono andati a manifestare, magari non per sé ma per un paesi più giusto.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: