Il New Mexico legalizza i matrimoni gay

La Corte Suprema dello Stato ha stabilito che le persone dello stesso sesso possono unirsi in matrimonio in New Mexico.

Il New Mexico legalizza i matrimoni gay

La Corte Suprema del New Mexico ha stabilito che è incostituzionale vietare alle coppie dello stesso sesso di chiedere la licenza di matrimonio: in tal modo le nozze tra persone dello stesso sesso diventano legali in quello stato.

Tutto è iniziato il 21 agosto 2013 nella contea di Doña Ana quando Lynn Ellis, segretario della contea, decise di concedere licenze matrimoniali alle coppie dello stesso sesso che ne avessero fatto richiesta: secondo Ellis, infatti, la legge del New Mexico non vietava espressamente la celebrazione del matrimonio ugualitario e la Costituzione dello stato non faceva menzione del sesso dei nubendi. Dopo il caso della contea di Doña Ana, una giudice ha ordinato a un’altra contea, quella di Santa Fe, di permettere alle coppie dello stesso sesso di sposarsi. Mano a mano si sono unite altre contee che hanno concesso licenze matrimoniali, o per decisione delle segreterie delle contee stesse o per intervento dei tribunali. Considerato che le contee che permettevano il matrimonio ugualitario erano le più popolose del New Mexico, alla fine dello scorso agosto oltre la metà della popolazione dello stato viveva in territori che permettevano il matrimonio per tutti.

Considerata la complessità della situazione, le trentatré contee del New Mexico hanno sottoposto la questione alla Corte Suprema che il 6 settembre scorso ha dato il via al dibattimento. Ieri, 19 dicembre 2013, la Corte Suprema del New Mexico si è pronunciata in merito alla richiesta e ha stabilito che tutte le cittadine e tutti i cittadini dello stato possono contrarre matrimonio. La Corte Suprema ha prima notato che

lo scopo delle leggi del New Mexico riguardanti il matrimonio è quello di portare stabilità e ordine alla relazione legale delle coppie, definendo i diritti e i doveri di entrambi gli sposi, e ai loro figli, se scelgono di allevarne insieme, e le loro proprietà.

Quindi ha affermato:

Proibire i matrimoni tra persone dello stesso genere non è sostanzialmente correlato all'interesse dello Stato avanzato dalla difesa [...]. Inoltre, vietare agli individui di sposarsi e privare loro dei diritti e dei doveri del matrimonio civile solo per il loro orientamento sessuale, significa violare l'Equal Protection Clause dell'Articolo III, Sezione 18 della Costituzione del New Mexico.

Pertanto:

Noi affermiamo che allo Stato del New Mexico è costituzionalmente richiesto di consentire alle coppie dello stesso genere di sposarsi e di estendere a loro i diritti, le protezioni e le responsabilità che derivano dal matrimonio civile previsto dalle leggi del New Mexico.

Dopo la decisione della Corte Suprema il New Mexico diventa il diciassettesimo stato USA a permettere il matrimonio tra persone dello stesso sesso che, a oggi, è quindi legale nel legale nel District of Columbia e nei seguenti stati: California, Connecticut, Delaware, Hawaii, Illinois, Iowa, Maine, Maryland, Massachusetts, Minnesota, New Hampshire, New Jersey, New Mexico, New York, Rhode Island, Vermont e Washington. Inoltre le persone dello stesso sesso possono unirsi in matrimonio anche nei territori di otto tribù di Indiani d’America.

Grazie ad Andrea per la segnalazione

Foto | Di TUBS [CC-BY-SA-3.0], attraverso Wikimedia Commons

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: