Uganda, allenatore di calcio arrestato per le foto gay

Omofobia in Uganda: manette per un allenatore di calcio ritratto in intimità con un altro ragazzo

uganda-omofobia

Chris Mubiru è l'allenatore a capo della squadra di calcio dell'Uganda. Ma l'uomo sta rischiando grosso ed è al centro di uno scandalo che sta riempendo le prime pagine dei giornali da diverso tempo. L'uomo è stato ufficialmente arrestato poche ore con l'accusa di aver fatto sesso gay. E' un reato in quel Paese e a inchiodarlo sono state alcune foto pubblicate su una rivista del posto.

A confermare la voce del suo fermo, è stata la portavoce della polizia ugandese, Judith Nabakooba. L'accusa è evidente ed esplicita: Mubiru è colpevole di aver sodomizzato alcuni componenti della sua squadra di calcio. E le forze dell'ordine hanno esplicitamente invitato eventuali vittime a farsi avanti e denunciare l'accaduto

Lo scorso anno, la rivista Red Pepper aveva pubblicato ben cinque foto all'interno, con le immagini dell'uomo in intimità con un ragazzo del team che allenava. Immagini volutamente pubblicate che hanno ottenuto lo scopo di indignare e di creare un vero e proprio caso, una sorta di caccia al colpevole.

L'attivista Lgbt Denis Nzioka ha detto che è stato tutto chiaramente progettato per provocare un oltraggio morale su ciò che è visto come un baluardo della sportività maschile.

C'è curiosità e si attende l'evoluzione dell'arresto per comprendere la pena e il processo a cui sarà sottoposto il condannato. Anche perché il rischio della pena carceraria è elevatissimo

  • shares
  • Mail