Dov’è la differenza tra eterosessuali e omosessuali?

Simpatico corto animato, indispensabile per tutte quelle persone che hanno una visione ristretta della vita e un’ampia intolleranza.

Dov’è la differenza? In cosa sono diversi eterosessuali e omosessuali? Se lo chiede un simpatico video (di un paio di anni fa, ma che ho scoperto solo ora) realizzato da Colombia Diversa e Octava Productora, con il sostegno dell’Agenzia Spagnola di Cooperazione dell’Estremadura.

A partire dalla domanda sulla presunta differenza tra persone omosessuali e quelle eterosessuali, il video cerca di sradicare la discriminazione e bullismo scolare presentando la vita quotidiana di persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali. Anzi, non è corretto: il video presenta la quotidianità delle persone. Punto. Senza altri aggettivi.

Nel corto animato, infatti, vediamo la silhouette di una persona che vive come molte altre: ha una casa, un armadio tutto in disordine, amici, un cane o un gatto, foto di familiari e amici; ha un lavoro e una vita sociale fatta di relazioni interpersonali più o meno intense. È tutto. Che differenza può fare il fatto che questa persona sia gay, lesbica, bisessuale, transessuale o eterosessuale? Nessuna!

Il concept è più o meno lo stesso che troviamo nello spot del 2009 della ministra Carfagna: Non essere tu quello diverso, anche se in questo colombiano la situazione presentata è più normale e con toni meno drammatici di quello italiano.

  • shares
  • Mail