Facebook: hai una richiesta d'amicizia da Brad Pitt, Colin Farrell e Jude Law

facebook profili gay falsi

Quanti di voi hanno Facebook? Tanti, presumo. Quanti di voi sono stati abbordati o hanno abbordato sul social network? Anche in quel caso non sono pochi. Perché, ammettiamolo, è spesso diventato ritrovo e modi d'abbordaggio peggio delle chat gay.

Mi è capitato di ricevere messaggi, chat di ragazzi che mi avevano fatto la richiesta d'amicizia (e io ho accettato). Lo so, sono tra coloro che accettano tutti (cani e porci, detto brutalmente) ma non lo faccio per fare numero ma semplicemente perché su Facebook non metto mai troppo i fatti miei. Quello che possono scoprire su di me non mi preoccupa affatto.

E, col tempo mi sono accorto della meravigliosa e avvincente categoria di coloro che mettono le foto false come profilo. È semplicemente fantastico. Li potremmo definire i cazzari di Fb. Ecco come agiscono.

Solitamente nel profilo hanno l'immagine di un modello di biancheria intima che siede su un trono, spalancando le gambe come una partoriente. Oppure primo piano photoshoppato senza ritegno alcuno, labbra tumide e sguardo tra l'arrapato e il vittima di colica renale. Si capisce che non sono loro, eppure, ci provano.

Magari hanno anche una foto sola, una (quella di presentazione) e poi 200 immagini in cui sono taggati negli auguri di Natale, nel singolo di Lady Gaga o in un gatto bagnato sotto la pioggia. E la cosa più divertente di tutto questo, non solo loro che si spacciano per attori, modelli o figaccioni spaziali, ma chi ci crede.

Perché, se notate, sotto la foto di un Brad Pitt giovane o di un qualche modello Abercrombie, si leggono commenti illuminati come:

Uhmmm, wow... che carino che sei!

Oppure:

Ciao Giovannino, grazie per l'amicizia, di dove sei tu???

O ancora:

Non sembri male, fai anche tu palestra?

E, so di passare per acido, ma certa gente se lo merita di essere presa beatamente per il culo. Perché non guardano, non ragionano, vedono la foto di un addominale scolpito (con magari la scritta Copyright 1998) e partono per la tangente, iniziando a gocciolare bava sulla tastiera. E non importa il resto.

L'altro giorno ho fatto amicizia (?) con un ragazzo che aveva la foto di un figone spaziale. E i commenti, anche in quel caso non erano diversi. In una foto era alto 195, biondo, con il tatuaggio di un teschio sulla spalla (e la scritta "Io al mare") nell'altra 175, moro, con i rasta (e la scritta "Io a Scopello"). E in tutte le foto, nessuno aveva sottolineato una diversità tra le immagini. A quel punto pensi: "Te lo meriti, pirla".

Vi lancio un appello pubblico: mettere una vostra foto. Non siamo tutti modelli e nessuno lo pretende. Mettere anche un gomito, un dito del piede, il mento o abusate di Photoshop. Ma non mettere foto di figaccioni che non siete. Perché, escludendo l'ovvia uscita 'smaschera imbroglio', anche in cam si vede se intorno al pisello c'è Brad Pitt o Mel Brooks...

Esperienze di vita vissuta da raccontarci in merito?

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: