Elton John dedica il suo concerto russo alle vittime di omofobia: "Sconvolto dalla legge russa"

Elton John dedica il suo concerto alle vittime di omofobia in Russia

Elton John

Elton John non le ha certo mandate a dire in Russia, paese in cui i diritti umani hanno lasciato spazio all'odio e alla violenza, non tanto - ma anche - a causa delle leggi firmate da Putin, quanto per via di una popolazione omofoba e ignorante, incapace di rispettare le diversità (e non stiamo generalizzando eccessivamente, purtroppo!).

Recentemente pure Lady Gaga si è schierata contro la situazione russa, chiedendo al mondo intero di boicottare le Olimpiadi di Sochi 2014; Elton Jonh, però, è andato direttamente sul posto, dedicando il suo concerto al ventitreenne vittima di omofobia Vladislav Tornovoi:

“Mi avete sempre accolto a braccia aperte ogni volta che sono venuto in Russia. Mi avete sempre abbracciato e mai giudicato. Per questo sono profondamente addolorato e sconvolto dalla legislazione attuale ormai in atto qui in Russia, contraria alla comunità GLBTQ. A mio parere è disumana e vi sta isolando. C’è gente che non viene più in Russia a causa di questa legge. Ma molte persone mi hanno chiesto di venire per ascoltarle. A me piace venire qui. La musica è uno strumento potente. Riunisce le persone indipendentemente dall’età, razza, sessualità e religione. Non discrimina. Guardatevi intorno stasera. Vedrete uomini, donne, giovani, vecchi, gay ed etero. Migliaia di russi che amano la musica. Siamo qui tutti insieme in armonia ed è l’armonia ciò che rende felice una famiglia e forte una società. Lo spirito che condividiamo oggi è ciò che costruisce un futuro di eguaglianza, amore e compassione per i miei figli e i vostri bambino. Vi prego di non lasciarlo alle vostre spalle quando uscirete di qui stasera. Vi prego di mantenere questo spirito nella vostra vita e nel vostro cuore. Vorrei che a trionfare fossero l’amore, la pace, la salute e la felicità. E questo spettacolo è dedicato alla memoria di Vladislav Tornovoi".

Il popolo russo - e i suoi politici che ne sono lo specchio - non capirà: questo paese sembra ormai destinato ad essere il rappresentante dell'omofobia nel mondo.

  • shares
  • Mail