Cuor di poeta: Abraham Lincoln e la poesia sul matrimonio gay

Abraham Lincoln

Della vera o presunta omosessualità di Abraham Lincoln abbiamo già avuto modo di parlarne in passato. Molto è stato scritto in America su questo tema e sul suo legame con Joshua Speed con cui avrebbe condiviso intimità e letto per cinque anni. Una storia che l’avrebbe lasciato poi affranto e lungamente depresso quando Speed lo lasciò per convolare a nozze più o meno felici. Ma oggi non vogliamo soffermarci su questi particolari così privati, ma solo pubblicare alcuni versi di una poesia che il presidente degli Stati Uniti scrisse più di 190 anni fa. Il tema è chiarissimo, il senso ancora più manifesto: Billy dopo avere invano cercato la ragazza giusta decide di sposare con tanto di benedizione materna, Natty, un ragazzo. Eccovi il testo in originale:

It is neither a Joke nor a Story
For Rubin and Charles has married two girls
But Billy has married a boy
The girlies he had tried on every Side
But none could he get to agree
All was in vain he went home again
And since that is married to Natty
So Billy and Natty agreed very well
And mama's well pleased at the match

  • shares
  • Mail