Gay nel nuoto: "Ce ne sono parecchi", parla Tania Cagnotto

Tania Cagnotto è sicura che gay e lesbiche nel nuoto siano parecchi: ecco le dichiarazioni

tania cagnotto foto Da oggi in poi tutti a guardare le gare di nuoto: gay e bisessuali in costume potrebbero essere molti di più rispetto a quanto pensiate. E sì: a dichiararlo è stata, infatti, non una persona qualsiasi, ma una donna che ormai conoscete tutti, la campionessa mondiale Tania Cagnotto.

Sarà un caso che questa notizia è uscita a pochi giorni dal coming out di Tom Daley? Chissà... Fatto sta che la nuotatrice ne è convinta:

"Sì, è vero che da noi ce ne sono parecchi - ha risposto la Cagnotto - perché il nostro è uno sport elegante. [...] Tra i tuffatori ce ne sono sicuramente più che nel pugilato. Qualcuna c'è anche tra le donne, non tante ma ci sono anche se non hanno fatto coming out".

Le dichiarazioni sono state rilasciate alla trasmissione di Radio2, Un giorno da pecora, e sono più luoghi comuni che riflessioni acute: certo, non le si può dare neanche torto, visto che lei vive quel mondo da quando era piccola e sicuramente ne avrà visti di gay e lesbiche, tra una piscina e l'altra.

Di nuotatori gay ne conosciamo davvero pochi: finora si è parlato soltanto di pugili, di calciatori e di rugbisti; iniziamo a riempire anche questa categoria, per cortesia? Voi, per esempio, quali nomi fareste, tanto per iniziare?

Via | Outdoorblog

  • shares
  • Mail