Legge sull'omofobia: decisione rimandata

legge sull'omofobia rimandata

In piazza e in strada si manifestava per far attuare la legge contro l'omofobia? Nell'aula della Camera, invece, non se ne parlava affatto. O quasi, se escludiamo un piccolo intervento di Paola Concia, concessole dal Presidente Gianfranco Fini:

"Voglio informare i colleghi che dalle 15 di questo pomeriggio si sta tenendo una manifestazione fuori da Montecitorio per sostenere la legge contro l'omofobia. È l'Italia migliore. Ci ho provato in tutti i modi, ma forse non sono riuscita a spiegarvi che cos'è la violenza omofobica e transfobica. Uscite e loro ve lo spiegheranno"

Thomas Hammarberg, commissario per i diritti umani in Europa si augura che presto l'Italia prenda una posizione concreta contro questo problema da non sottovalutare:

"In Italia, come in molti altri Paesi europei, negli ultimi anni sembra essere aumentato l'odio verso le persone lgbt"

Ma, nonostante i sit in e il richiamo, ieri hanno commemorato un collega scomparso e parlato dei rifiuti in Campania. Chissà se Aurelio Mancuso ha intenzione di fare i nomi dei politici gay anche se non è stata bocciata ma solo "rimandata"...

I gay possono aspettare.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: