Università statunitense offre alternative per l'alloggio delle persone transessuali

Università statunitense offre alternative per l'alloggio delle persone transessualiRecentemente nell'Università della Florida del Sud si è avuto un caso di transfobia: un giovane del centro, transessuale, veniva discriminato dai suoi compagni di stanza ed era vittima di atti di bullismo. Dopo esser venuti a conoscenza dell'accaduto, i responsabili dell'università hanno messo a punto nuove misure per porre fine a episodi di transfobia. Tra la varie iniziative, troviamo quella che gli studenti potranno indicare se sono uomini, donne o “in transizione”. Nel caso in cui indichino di essere in transizione potranno scegliere se vivere da soli o scegliersi il compagno o la compagna di stanza; inoltre, se lasceranno che sia l'università a scegliere il compagno di stanza, quest'ultimo saprà che sarà espulso immediatamente dall'alloggio universitario nel caso di transfobia.

L'università, inoltre, ha precisato che a nessuno mai e per nessun motivo verranno passati i nomi di chi ha indicato di essere “in transizione”.

Si tratta di misure che cercano di risolvere il problema della transfobia nella quotidianità: forse sono solo piccoli passi, ma vanno, in ogni caso nella direzione giusta.

  • shares
  • Mail