Diverso sarà lei. Storie di coppie gay e non

Diverso sarà lei. Storie di coppie gay e nonIl problema, alla fine, è sempre quello: se si generalizza non si guarda mai in faccia alla realtà. Se si parla di gay o di lesbiche in genere si corre il rischio di cadere in luoghi comuni; se si parla, invece, di Antonio, Giovanni, Marco, Luisa, Paola, Giulia ci si trova dinanzi a persone concrete e tutto il castello di speculazioni si scioglie come neve al sole. È l'esperimento - riuscitissimo, a mio modo di vedere – che fa Willy Vaira nel suo libro Diverso sarà lei. Storie di coppie gay e non, pubblicato da Manni editori. Nel libro si raccontano quindici storie di coppie unite da una vita: tredici di esse sono omosessuali, due etero. Storie di ordinaria quotidianità che, soprattutto per noi gay, è quello che più manca.

Per capire il libro è sufficiente leggere alcuni passaggi della nota dell'editore:

Il cronista riporta qui le vicende di alcune persone che affermano e vivono la diversità delle proprie idee e dei propri comportamenti rispetto alle norme dominanti, spesso ipocrite, spesso accettate soltanto per conformismo, per pigrizia nei confronti dei luoghi comuni che sono gli ostacoli veri del progresso. La storia d’altro canto è ricca di esempi di donne e di uomini illuminati che hanno opposto il valore della originalità e della immaginazione al disvalore della acquiescenza e della convenzionalità [...] Le persone che in questo libro si raccontano sono gli eroi della contemporaneità: hanno sofferto e ancora subiscono vessazioni e prepotenze generate da un potere incolto, volgare, conformista e interessato, e hanno trovato in sé la capacità di affermare con orgoglio la propria specificità. La risorsa maggiore della natura è la biodiversità, la varietà dei generi e, all’interno di questi, la singolarità di ciascun individuo; la riduzione delle differenze è di per sé impoverimento.

Davanti agli occhi scorrono le storie raccolte da Willy Vaira, storie di cui spesso anche noi siamo testimoni e che dovremmo aver il coraggio di far uscire dal silenzio, perché è solo parlandone che si vede quanto siano normali i sentimenti, a prescindere dall'orientamento sessuale.

Sinceramente non ho potuto nascondere l'emozione nel leggere l'ultima pagina del libro, che riporto per intero.

Lettera che il 19 marzo 2010 le maestre dell’asilo nido di Camilla hanno consegnato alle due mamme, Daniela e Silvia, nel giorno della festa del papà:

Carissime mamme Silvia e Daniela,
questo piccolo pensiero non è rivolto ad un papà, ma a ciò che per noi vale molto di più, alle persone che sanno dare amore e protezione, sicurezza e tutto quello di cui una bimba come la vostra piccola Camilla avrà bisogno nel suo lungo cammino.
Voi siete dei genitori favolosi, e detto da noi, credeteci, è vero.
Siamo certe che questa meraviglia di bimba non sentirà mai il peso che questa brutta società di oggi, purtroppo a volte le farà sentire.
Voi siete forti e Camilla lo sarà ancora più di voi.
Con immenso affetto
le maestre

Un altro mondo è possibile.

Willy Vaira
Diverso sarà lei. Storie di coppie gay e non
Manni editore, 2011
pp. 137, euro 13

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: