In Andalusia la legge più avanzata d’Europa sulla transessualità

Dal prossimo mese di maggio l’Andalusia avrà una legge sulla transessualità che è considerata la più avanzata di tutta Europa.

In Italia cambiare sesso non è più tabù

“Credo che costituiremo un precedente a livello internazionale che avrà un effetto domino”, afferma Mar Crambollé, rappresentante dell’Asociación de Transexuales de Andalucía. Dopo un accordo tra forze politiche e varie associazioni LGBT, le persone transessuali dell’Andalusia non dovranno “dimostrare a nessuno il proprio genere percepito”.

Mar Crambollé ha sottolineato l’importanza dell’uguaglianza nell’assistenza sanitaria alle persone transessuali al pari del resto della cittadinanza:

C’è da tener presente che non esistono trattamenti specifici per le persone transessuali: dalle terapie ormonali alla chirurgia sono trattamenti di cui possono usufruire tutti i cittadini, con l’unica differenza che noi siamo andiamo incontro a discriminazione quando ne usufruiamo.

E poi continua:

Se un uomo o una donna non transessuale ha una deficienza ormonale, va dal medico e questi gli prescrive gli ormoni necessarie senza fare storie, e, soprattutto, senza presupporre a priori che il paziente sia un malato mentale o che appartenga a una categoria speciale.

Una questione spinosa affrontata dalla legge è quella che riguarda i minori transessuali che, fino a ora, vengono sottoposti a cure inibitorie in attesa del consulto psicologico: e intanto gli anni passano senza che si tenga in giusto conto la vera idendità di genere dei minori stessi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail