Coppia gay di disabili cacciati dalla piscina

gay cacciati dalla piscina

Arriva dall'America questa notizia agghiacciante. È successo nel Kentucky dove due uomini gay, affetti anche da disabilità fisica e mentale, sono stati allontanati dalla piscina nella quale si erano recati. Ecco la cronaca dell'accaduto (con citazione della Bibbia che non fa mai schifo...)

"Un tecnico della manutenzione avrebbe citato la Bibbia nel dire agli uomini che non potevano nuotare al Pavillon, una struttura ricreativa finanziata dal governo ad Hazard, nel Kentucky. “Questo posto è nostro e possiamo dirti di andare via se vogliamo”, è stato detto alla coppia, secondo la Kentucky Equality Foundation. “Lo staff del Pavillon è entrato nell’area della piscina e ha chiesto ai miei clienti e al loro staff di lasciare il Pavillon. Il mio staff ha chiesto al personale il motivo, e gli è stato risposto che ai “gay” non era concesso di nuotare in piscina."

Le associazioni Lgbt, informate dei fatti, si sono mobilitate e hanno assicurato una protesta nonviolenta, dando qualche dettaglio in più sulla vicenda.

In sintesi, questi i dettagli:

L’uomo diceva di star facendo qualcosa che la Bibbia prescriveva, e che dunque poteva di certo fare. Abbiamo continuato a litigare con l’uomo, ma alla fine siamo stati costretti ad andare via. I miei clienti, che già si erano dovuti sentire ridicolizzati e discriminati, hanno dovuto lasciare la città piangendo ed imbarazzati per aver cercato di partecipare ad attività “normali” che tutti i giorni le persone “normali” possono fare. Il che è oltraggioso.

Per ora i due pretendono solamente delle scuse pubbliche. Io fossi al loro posto farei causa e chiederei un risarcimento tale da potermi mettere 3 piscine davanti a casa...

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: