Gay Pride anche a Tel Aviv. È il più importante Pride del Medio Oriente

Gay Pride anche a Tel Aviv. � il più importante Pride del Medio Oriente

Oltre all'Europride, sabato scorso si è tenuto il Gay Pride a Tel Aviv, in Israele. È, questo, il Pride più importate di tutto il Medio Oriente. Tema della sfilata è stato “It’s good to be gay”. I partecipanti sono stati oltre centomila e questo ha fatto sì che l'edizione di quest'anno diventasse la più frequentata di tutti i Pride tenutisi fino ad ora a Tel Aviv.

La marcia è iniziata nel primo pomeriggio in piazza Gan Meir, dove si trova la nuova sede della comunità gay, ed è stata inaugurata da un saluto del sindaco della città, Ron Huday, e dal capo dell'opposizione Tzipi Livni che ha difeso strenuamente i diritti individuali e la libertà di essere quel che vogliamo essere (proprio come a Roma, in cui il sindaco Alemanno e il capo dell'opposizione Bersani hanno brillato per assenza...)

Alla fine della sfilata, grande festa in spiaggia fino al mattino seguente con DJ provenienti da varie parti (Lovegang da Amburgo, Shimai da Barcellona e Oscar Loya da Berlino) oltre a molti artisti locali.

Il primo Pride a Tel Aviv risale al 1995 e vi presero parte poche centinaia di persone: in sedici anni è cresciuto moltissimo fino a diventare uno degli appuntamenti più importanti della città e ha influenzato anche altre città del paese che ora lo celebrano. La sfilata del Pride si inserisce in un programma mensile, nel quale si avranno concerti, mostre e vari eventi turistici sempre collegati con la tematica gaylesbo. Ricordiamo che Israele è l'unico paese del Medio Oriente in cui la comunità lgbt può liberamente esprimersi e mostrarsi.

  • shares
  • Mail