Europride Roma 2011: Notizie, aggiornamenti e cronaca da Roma. Claudia Gerini parla a favore del mondo Lgbt - Il programma e gli eventi della serata del 2 giugno

Europride Park 2011

Update: Dalle 20, in Terrazza di Angelina (in via Galvani 24/a) ci sarà il taglio del nastro di Queering Roma 2011, la seconda edizione della festa del Cinema LGBTQ della Capitale con l’aperitivo inaugurale sulla terrazza di Angelina a Testaccio.

Dalle 19 alle 20: Sempre nell'area dibattiti presso il Pride Park ci sarà la presentazione libro “Ragazze che amano ragazze” di Nina Palmieri e sarà presente anche l’autrice. A seguire, alle 20 nell'Area Dibattiti Stand “Rete Lenford” si parlerà di “Autonomia negoziale”: come le persone lesbiche e gay possono difendersi in assenza di leggi che li tutelino.

Alle 18, presso l'Arcigay, Via di San Giovanni Laterano 10, Lea e Nicole racconteranno il loro percorso ed approfondiranno alcune delle principali tematiche trans e del rapporto tra transessualismo e sport in un dibattito/conferenza.

Dalle 18 alle 20 presso l'Area Dibattiti “Orgogliosamente”, vi sarà un dibattito sull'Omonazionalismo

Update: ore 16.30 - Claudia Gerini, madrina dell'Europride 2011, ha rilasciato dichiarazioni sul mondo Lgbt. Anche lei ha tanti amici omosessuali...

"Non sono semplicemente gay-friendly, il mio mondo è popolato di amici omosessuali. Per qualche misteriosa ragione, ero un’icona gay fin dai tempi di Non è la Rai, a 15 anni. Eppure, non credo di possedere quelle caratteristiche che, di solito, accendono le passioni: non sono una femminona come, per esempio, Valeria Marini; non amo gli eccessi negli abiti e nel trucco, non sono mascolina e dominatrice come Madonna"

E se sua figlia si scoprisse lesbica?

"Sono etero e nella coppia mi piace molto fare la femmina. Ma se mia figlia mi dicesse che è lesbica credo, onestamente, che sosterrei la sua scelta, qualunque essa sia, perché una madre che ama i suoi figli non può sottrarsi. Certo, mi dispiacerebbe non diventare nonna, ma niente di più: tutte le forme d’amore sono importanti, sono emozioni bellissime"

Europride Park 2011
Europride Park 2011
Europride Park 2011
Europride Park 2011

E anche oggi si continua con le notizie direttamente da Roma e dall'Europride 2011.

Dopo le polemiche di ieri a cui abbiamo dato attenzione, arriva un racconto di integrazione dalla capitale. Vi ricordate l'allarme e le presunte proteste da parte del quartiere dell'Esquilino? Dovevano essere tutti disperati, anche in base al racconto dei vari politici. E invece... ecco le parole di Nena, proprietaria di un chiosco di cibo e bevande insieme al marito:

"È una festa per tutti, una bella festa in un ambiente tranquillo dove chiunque può entrare, bere qualcosa e passare una serata piacevole. È ben lontana dall'essere "esagerata o indecente" è piuttosto "un'occasione per i cittadini di vivere una piazza normalmente lasciata a sé stessa, Sono madre di famiglia, ho 4 figli e penso che ognuno della sua vita possa fare ciò che vuole"

Enzo, invece, gestisce un bar in piazza con la moglie:

"Normalmente qui è pieno di ubriaconi che finiscono per prendersi a bottigliate in testa, almeno con una bella festa l'ambiente si risolleva dal solito degrado e poi che importanza ha chi organizza la festa? Sono tutti gay e quindi? Quello che conta è che si facciano le cose per bene"

Una coppia, effettivamente, è preoccupata. Dalla presenza di gay e lesbica? Non esattamente...

"Il problema dovrebbe essere che è un'evento organizzato da gay e lesbiche? Piuttosto, se proprio ci dobbiamo lamentare, c'è troppo rumore. Con questa musica per 12 giorni come dormiamo?"

Via | Roma Today

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: