Gianni Alemanno e il benvenuto all'Europride 2011. Ma non tutti sono convinti... - Video

Non sono in molti quelli che si aspettavano di vedere Gianni Alemanno sponsorizzare l'Europride 2011 che si terrà ai primi di giugno a Roma. Il senso del suo messaggio è questo:

"Roma città aperta, dove i partecipanti all’EuroPride devono sentirsi a casa loro. Saranno aiutati dalla nostra Amministrazione per far svolgere nel migliore dei modi questo evento. Mi auguro sinceramente che l’EuroPride sia un’occasione per tutti di riflettere e di crescere nella propria consapevolezza, ma mi auguro anche che i vostri giorni di festeggiamento e permanenza a Roma siano belli e suggestivi"

Wow. Addirittura un benvenuto? L'Arcigay è da subito entusiasta:

"Le sue parole sono la dimostrazione che la vicinanza alla comunità lgbt e la lotta alla discriminazione di gay, lesbiche e trans possono realmente sottrarsi al conflitto ideologico e diventare patrimonio di crescita civile tanto per la destra quanto per la sinistra"

Di tutt'altra idea e opinione Cristiana Alicata del Partito Democratico che, sul suo blog, scrive:

"La comunità omosessuale e transessuale romana dovrebbe respingere al mittente il saluto del sindaco Alemanno che accogliendo i partecipanti ad Europride descrive una città che non esiste ed elenca il finanziamento di progetti o l’esistenza delle attività commerciali a Roma dimenticando che ad un sindaco non si chiedono solo buoni rapporti con le associazioni LGBT e con gli esercenti commerciali, ma soprattutto con i cittadini e le cittadine omosessuali e transessuali in particolare i più giovani che abitano nelle periferie o le coppie che camminano per strada, o gli anziani soli. Alemanno non può definire “opinioni diverse” essere contrari alle Unioni Civili perché il riconoscimento delle coppie omosessuali è il fondamento stesso della battaglia contro l’omofobia. l sindaco dia piuttosto applicazione alla mozione contro l’omofobia approvata all’unanimità in comune e presentata dal PD che prevede campagne di informazione nelle scuole, attivi progetti culturali a basso profitto ma ad alto impatto per la rinascita civile della città"

E voi? Convinti o meno da questo abbraccio virtuale del sindaco di Roma?

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: