Sito Pontifex shock "Giornata contro l'omofobia? Una carnevalata! Se si baciano e scappa una bastonata, non vengano a piangere!"

non piangano i gay se vengono bastonatiSul sito Pontifex è arrivato un altro attacco nei confronti dei gay. Solitamente tendiamo ad ignorare certe esternazioni o rischieremmo di dover scrivere un articolo di omofobia ogni giorno. Del resto la loro posizione, ormai, è ben nota. Perché sconvolgersi quindi? Oggi però ho deciso di fare un'eccezione, perché le parole che ho letto mi hanno lasciato sgomento. Trasudano insofferenza, odio e giustificano, in certe condizioni, anche la violenza omofoba. Ecco il passo incriminato:

"Martedì si è celebrata la carnevalata di turno, ovvero la giornata mondiale contro la omofobia come se sulla terra non avessimo cose più gravi e serie cui badare. In questa giostra perenne, ci sta posto anche per questi cioccolatai da strapazzo. Abbiamo assistito, eravamo a Bari, ad un pittoresco bacio di gay in pieno centro cittadino, ripreso con la solita cortigiana enfasi da giornali e Tv. Siamo alla follia. Se questi signori in casa vogliono consumare le loro porcheria immonde e offensive della Legge di Dio, si accomodino pure. Scellerati erano, scellerati restano, immondi e nefasti. Ma che facciano queste porcherie in mezzo alla strada, no"

Il bacio tra due uomini come una scelleratezza, qualcosa di atroce, terribili, inenarrabile. Ma non finisce qua, perché l'odio aumenta e arriva anche ad augurare agli omosessuali di non essere mai nati.

Scrivono:

"Eppure queste sconcezze sono state compiute sotto gli occhi di agenti di polizia, con i passanti e i bambini. Che cosa si aspetta ad intervenire con il rigore della legge, non autorizzando queste maialate, operate da autentici profeti della turpitudine esistenziale, gente che meriterebbe ben altra fine, forse... meglio avrebbe fatto a non venire al mondo"

Bruno Volpe, l'autore di questo sfogo pubblico, continua arrivando anche a giustificare la violenza contro i gay.

"Ma quanto volte sono loro a provocare, a creare turbolenze e se ci scappa la bastonata, non vengano a piangere. Se uno mette la mano nel buco della vipera, il morso è in conto. In tutta questa sarabanda, il Presidente della Repubblica e la ministra inutile Carfagna, hanno trovato il tempo per parlare di omofobia. Ma non hanno di meglio da fare? Infine: un amico massone mi invita a dibattere con lui. Ben lieto, ma come si fa davanti a certi pezzi di tal Simone che mi insultano e dileggiano senza alcun ritegno e senza nemmeno scusarsi?"

E questo non è istigazione all'odio? E, per stare sulla stesa linea di pensiero: invece di scrivere queste parole contro i gay, perdendo tempo, non si ha di meglio da fare?

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: