Pioggia di brillantini su politico omofobo candidato alla Casa Bianca

Pioggia di brillantini su politico omofobo candidato alla Casa Bianca

Newt Gingrich, candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti, ha ricevuto una “doccia” di brillantini multicolor da parte di Nick Espinosa, ventiquattrenne attivista lgbt. Gingrich presenziava con sua moglie alla cena dell'associazione omofoba Minnesota Family Council. Nick Espinosa gli si è avvicinato con la scusa di stringergli la mano, ha tirato fuori dallo zainetto una busta piena di brillantini e li ha gettati a pioggia su Gingrich dicendo:

Senti l'arcobaleno, Newt. Basta odio, basta politiche anti-gay che dividono il nostro paese e danneggiano l'economia.

Gingrich si è limitato a sorridere e a dire: “È bello vivere in un paese libero”.

Il politico repubblicano, che è stato presidente della Camera dei Rappresentanti negli anni Novanta, in diverse occasioni si è dimostrato un fermo oppositore dei diritti lgbt. È uno strenuo assertore del divieto di nozze tra persone dello stesso sesso e nel 2008 ha detto che esiste

un fascismo gay e laico nel nostro paese che vuole imporre i propri criteri al resto della nazione ed è pronto ad usare la violenza per intimorirci.

In merito alla decisione dell'amministrazione Obama di non difendere il DOMA, Gingirich ha ventilato l'ipotesi che il presidente possa essere sottoposto a un processo di impeachment o addirittura destituito.

Dal canto suo, non è la prima volta che Espinosa fa con una certa naturalezza atti rivendicativi. L'anno scorso, per esempio, svuotò una borsa con 2000 monetine su Tom Emmer, candidato Governatore del Minnesota, per le sue posizioni contrarie all'immigrazione. A proposito dei brillantini su Gingrich, l'attivista ha dichiarato:

Credo che la porporina sia divertente ed è stata un buon maquillage per la sua campagna. Certo, se gliene servisse altra ne ho ancora un po'...

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: