Stranezze da chat gay: tutti uomini superdotati... e l'invidia della misura del pene

uomini superdotati xxl

Chat e profili gay, quante sorprese e quante incognite. La scorsa settimana avevamo parlato della brutta abitudine di farsi le foto in bagno, tra il rotolo della carta igienica e il Badedas allo zenzero. Oggi, invece, parliamo di misure del pene. Partiamo da una teoria di base: gli uomini si sentono sempre padroni di un pisello più che dignitoso. Dignitosissimo proprio. Da applauso o standing ovation. Mai che se sia uno che dica: "Guarda non mi lamento però avrei voluto qualche cm in più o più imponente".

Tra gli uomini spesso esiste questa gara della lunghezza del pene, per voler sembrare sempre più maschi degli altri. Poi, da ragazzi, sia etero che gay, c'è anche questa moda, questa leggenda metropolitana di volerselo misurare. Come una gara fallocentrica. Io non l'ho mai fatto, anche perché alle medie e al liceo non ero esattamente loquace e aperto come adesso (evitiamo battute scontate, please...). E anche perché forse sapevano che se me lo avessero chiesto, probabilmente mi sarei gettato a capofitto sull'allarme antincendio, gridando come un'upupa.

Tutti superdotati. O messi bene. Lo dicono scherzando, si vantano tutti, con amici partono storie quasi inenarrabili. E anche nel quotidiano, c'è chi ci crede veramente. Fateci caso: quante volte, in chat, avete letto nelle descrizioni "superdotato" o "XXL". E minimo pensi di comprare anche gli occhiali per il 3D, per assistere a questa immagine storica che si presenterà di fronte ai tuoi occhi. Poi ti trovi davanti Chobin.

E ti viene da chiedere: "Ma l'unità di misura che hai utilizzato è lo stesso di David gnomo amico mio?". Perché tu magari pensavi di essere in una buona media ma in confronto, potresti perfino usarlo saltarci la corda. Sono tutti XL o XXL. In base a quale strana visione, ancora non è chiara.

Ed è tutto un mistero, un colpo di scena. Perché magari sei entrato nell'ottica che un XXL sbandierato è una M. Come per le taglie, ma al contrario: pochi dicono quella vera. E poi arriva il giorno che trovi davvero un XXL e lì davvero ti sorprendi. Come un gratta e vinci senza la moneta e la polverina dorata. Cosa c'è sotto non lo puoi mai sapere fino all'ultimo. "Puoi vincere fino a 500.000 euro". Eh, puoi. Puoi tante cose nella vita. Ma non ci credi fino a quando non vedi.

E, in questo settore, c'è anche, come lo definisce un mio amico, "la beffa delle beffe". Ovvero coloro che sono veramente superdotati ma nel profilo scrivono anche "Prevalentemente passivo". Che, tradotto, nella maggior parte delle volte significa che sono esclusivamente passivi e l'unica cosa di attivo che conosco sono i verbi intransitivi.

Allora: siete ancora superdotati? E quanti reali ne avete incontrati?

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: