Lo Yucatán riconosce la convivenza di una coppia gay

Passo avanti verso l'ugualianza matrimoniale nello stato messicano dello Yucatán grazie a una sentenza del tribunale.

Lo Yucatán riconosce lo stato di convivenza di una coppia gay

La Giustizia dello stato messicano dello Yucatán ha riconosciuto la condizione di conviventi a una coppia di due uomini che così risultano ufficialmente sposi dinanzi alla legge.

Carlos e José, questi i nomi dei due membri della coppia, hanno presentato dinanzi al Tribunale una petizione perché venisse riconosciuto il loro status di conviventi. Lo scorso 31 ottobre si è tenuta un’udienza in cui il giudice ha ascoltato i testimoni al fine di provare l'esistenza e la permanenza del rapporto della coppia. Al termine delle testimonianze la giudice Sandra Isabel Bermejo Burgos ha emesso la sentenza con la quale ha stabilito che Carlos e José sono da ritenersi conviventi, con tutti i diritti e i doveri che questo comporta.

Questa sentenza va a unirsi a una dello scorso giugno, grazie alla quale una coppia gay ha potuto contrarre matrimonio a Mérida, capitale dello stato messicano dello Yucatán: Javier Carrillo (34 anni) e Ricardo Góngora (26) sono stati, infatti, la prima coppia dello stesso sesso a celebrare il matrimonio nello Yucatán.

Nel caso di Javier e Ricardo il Tribunale ha riconosciuto l’incostituzionalità dell’articolo 49 del Codice di Famiglia dello stato dello Yucatán che permette solo alle coppie eterosessuali di unirsi in matrimonio.

Foto | Wikipedia

  • shares
  • Mail