Le coppie dello stesso sesso: la prima volta in Cassazione

Sono stati pubblicati gli atti di un interessante convegno che analizza la “prima volta” in Cassazione delle coppie dello stesso sesso.

Le coppie dello stesso sesso: la prima volta in CassazioneSono stati pubblicati gli atti del seminario di studi che si è tenuto nel 2012 presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università degli Studi Roma Tre, nonché in occasione dell'incontro successivamente promosso in Bologna dall'Avvocatura per i diritti LGBT - Rete Lenford sul tema Le coppie dello stesso sesso: la prima volta in Cassazione. Curatore degli atti è Raffaele Torino, Professore Associato di Diritto privato comparato presso l'Università degli Studi Roma Tre, che così scrive nell’Introduzione:

Il 15 marzo 2012 la Corte di Cassazione ha pronunciato una sentenza (la n. 4184) che è immediatamente assurta agli onori della cronaca italiana per il suo oggetto e le sue statuizioni, generando finanche le eccessive reazioni di alcuni politici italiani, i quali sono giunti a invitare il Capo dello Stato a promuovere un procedimento disciplinare contro il giudice estensore. Con tale sentenza, che segue i primi due gradi decisi dal Tribunale di Latina e dalla Corte di Appello di Roma, la Corte di Cassazione si è pronunciata per la prima volta sulla questione della trascrivibilità negli atti dello stato civile italiani di un matrimonio fra due persone del medesimo sesso (due cittadini italiani) celebrato all’estero.

A seguito di questa sentenza, grazie alla collaborazione di Avvocatura per i diritti LGBT – Rete Lenford, nata l’idea di un pomeriggio di studi

aperto al contributo di giuristi di varia formazione, sì da analizzare da diversi punti di vista e secondo differenti sensibilità una sentenza che ha probabilmente segnato il primo vero significativo passo verso il riconoscimento della vita familiare delle coppie omosessuali nel nostro ordinamento.

Ora, come dicevamo, sono disponibili gli atti di tale giornata di studio ed è stato scelto il formato eBook per favorirne la massima diffusione. La pubblicazione consta di dieci interventi che analizzano vari aspetti sia della sentenza in sé (si vedano l’analisi di Barbara Pezzini – ordinaria di diritto costituzionale nell’Università degli Studi di Bergamo – e di Giovanni Genova – avvocato in Bologna) che di aspetti più ampi (come quelli di Paola Moreschini – avvocato in Roma – sulla formazione del giurista e sul riconoscimento dei diritti delle coppie omosessuali; o quello di Antonio Rotelli – avvocato in Roma e presidente della Rete Lenford – dal titolo Famiglie formate da persone dello stesso sesso, matrimonio e legislatore per terminare con la ragioni del sì al matrimonio ugualitario analizzate da Francesco Bilotta, ricercatore di diritto privato presso l’Università degli Studi di Udine).

L’eBook si può scaricare dal sito RomaTrE-Press.

  • shares
  • Mail