Amnesty International condanna l'Italia: "Discrimina gay, migranti e rom!"

amnesty international parla di gay discriminati in Italia

Come se non fosse abbastanza sotto gli occhi di tutti, fortunatamente ci pensa anche l'Amnesty International a criticare ferocemente l'Italia nel suo ultimi rapporto sui diritti umani e civili. L'organizzazione evidenzia come l'Italia continui a discriminare senza alcuna remora. Così è stato per tutto il 2010:

"Alcuni politici e rappresentanti del governo alimentano un clima di intolleranza e xenofobia. L'atteggiamento dispregiativo di alcuni politici ha contribuito ad alimentare un clima di intolleranza nei confronti non solo dei rom e dei migranti ma anche di persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender". Per quanto riguarda i rom, per dodici mesi sono proseguiti gli sgomberi forzati: questi "hanno disgregato le loro comunità, il loro accesso al lavoro e hanno reso impossibile ai bambini la frequenza scolastica"

Non sono, ovviamente, escluse le aggressioni omofobe:

Ecco cosa sottolinea la ricercatrice Giusy D'Alconzo:

"A causa di una lacuna legislativa le vittime di queste discriminazioni non hanno avuto la stessa tutela delle vittime di altri reati di discriminazione. L'Italia è stata fiaccata da anni di decisioni poco lungimiranti, politiche che hanno dimostrato scarsa efficacia nel governo dei fenomeni"

Almeno possiamo avere la conferma di non essere solo gay paranoici. Perchè per molte persone e politici, i gay amano sguazzare nel loro compiaciuto vittimismo...

Via | Rassegna

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: