Stefano Guida, il candidato per la Lega Nord con un passato da porno attore gay

lega nord bologna stefano guidaOhi, ohi. Appena detto e già sfatato. Vi ricordate qualche giorno fa? Un senatore della Lega Nord, Piergiorgio Stiffoni, aveva dichiarato che nel partito non esistevano gay perché avevano un Dna diverso. Non è dato sapere quale superpotere abbiano, ma ecco che si scopre un particolare curioso. Per il consiglio comunale di Bologna corre un certo Stefano Guida, candidato per la Lega Nord. Un giornale ha pubblicato la notizia che sul passato del ragazzo, ora 25enne: ha partecipato come attore porno gay nel film "Gay party underwear". Ed ecco la reazione del diretto interessato:

"Mai nascosto la mia omosessualità. Ma di quel film non ho mai parlato nel partito. Per entrare nella Lega devi credere nei valori della Lega, innanzitutto. Poi se sei gay poco importa. In Lega credo non ne sappiano niente, è una cosa che ho fatto da ragazzino, una 'prova' che poi è finita li'. Ma non me ne vergogno, sia ben chiaro, semplicemente non ne parlo perché è una cosa passata''

Infine ammette di poter comprendere la reazione della Lega Nord se si arrabbiasse di fronte a questa notizia:

''Beh, se mi cacciassero forse lo capirei. È pur sempre la Lega Nord... Sono l'unico dichiarato, direi, ma sicuramente non l'unico in assoluto"

Ma, di tutto questo, la cosa che mi rattrista e indigna di più al tempo stesso è il passaggio "Se mi cacciassero fuori lo capirei, è pure sempre la Lega Nord". Un partito per il quale si è candidato ma che giustificherebbe se lo allontanassero a causa della sua omosessualità. Come se fosse qualcosa che può portare a reazioni di chiusura o distanza giustificate.

Via | BlitzQuotidiano

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: