Prelato argentino invoca l'intercessione di Giovanni Paolo II perché Dio perdoni i politici che hanno approvato il matrimonio gay

Prelato argentino invoca l'intercessione di Giovanni Paolo II perché Dio perdoni i politici che hanno approvato il matrimonio gayGiovanni Paolo II già avrebbe una prima missione come “nuovo beato” della chiesa cattolica: quella di intercedere dinanzi a “Dio Nostro Signore” perché perdoni i legislatori argentini che hanno approvato il matrimonio tra persone dello stesso sesso, “una legge iniqua e contraria agli insegnamenti del Grande Pontefice”. A pensarla così è monsignor Hector Aguer, arcivescovo de La Plata in Argentina. Il prelato, infatti, ha notato che nella delegazione ufficiale argentina che domenica scorsa ha preso parte alla beatificazione di Giovanni Paolo II c'erano diversi politici che avevano votato a favore del matrimonio egualitario e si è sentito di dare loro un suggerimento:

Mi permetto, con tutto il rispetto, di fornire un suggerimento: alcuni dei politici presenti a Roma potrebbero approfittare di questa circostanza eccezionale per chiedere l'intercessione del nuovo Beato sì che Dio Nostro Signore perdoni loro di aver approvato lo scorso anno una legge iniqua e contraria agli insegnamenti del Grande Pontefice, legge che ha alterato la natura del matrimonio in Argentina.

Ora, non so se qualche politico argentino avrà chiesto perdono per aver approvato il matrimonio egualitario ma, senza sorrisini sotto i baffi (o il pizzetto nel mio caso), c'è da notare che prima dell'inizio della cerimonia di beatificazione è morto, per infarto, un cardinale spagnolo, Agustín García-Gasco, che era ben noto in patria per la violenza con cui si era pronunciato contro i matrimoni omosessuali in Spagna.

Come ben sapete alla cerimonia di beatificazione di papa Woityla hanno preso parte moltissime persone, tra cui anche Robert Mugabe, omofobo presidente dello Zimbabwe, al quale è vietato mettere piede in Europa per via della sua politica sanguinaria, ma, grazie all'invito del Vaticano, ha potuto camminare tranquillamente sul suolo italiano. Ma di questo nessuno deve chiedere perdono a Dio, ci mancherebbe pure...

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: