Lil B minacciato di morte e insultato per aver intitolato il suo album "I'm gay"

lil b

L'idea di Lil B di intitolare il suo nuovo album 'I'm gay' proprio per sensibilizzare il pubblico e i suoi fan contro l'omofobia, non ha avuto l'esito sperato. Ne avevamo già parlato qualche giorno fa e adesso arrivano le notizie delle prime reazioni alla decisione del rapper. Gli acquirenti non sembrano affatto aver gradito:

"La gente mi minaccia dicendo 'Ti spacco la testa' 'Tu finocchio, 'Ti ammazzo'!"

Lo ha raccontato lui stesso in un'intervista a Mtv. Il pubblico si è chiesto il motivo di tale titolo: solo una mossa pubblicitaria/sensibilizzazione oppure c'è un coming out dietro?

Spiega Lil B:

"Ho avuto l'amore maggiore dalla comunità gay e lesbo e voglio semplicemente allontanare il distacco che c'è ed è questo il motivo per cui l'ho fatto. Spero che la Glaad veda quello che sto facendo, piccoli passi per rompere le barriere"

Già prima di lui, anche Kanye West ha scritto alcune canzoni contro l'omofobia e a favore dei diritti gay.

Via | Chicago GoPride

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: