Brokeback Mountain, Heath Ledger era colpevole: il frocio muore, Dio vince

heath ledger omofobia Ricordate Heath Ledger? È uno degli attori più amati e rimpianti degli ultimi anni. La sua morte inaspettata aveva sorpreso o rattristato i fan di tutto il mondo. Poi c'erano stati anche i seguaci della Westboro Baptist Church che avevano picchettato al funerale: lui era colpevole ed era morto per aver voluto interpretare il ruolo di un cowboy gay nel film Brokeback Mountain. Follia pura.

E, l'altro giorno, navigando su Internet, sono incappato nel sito di una ragazza, tale Shelley la repubblicana, (così si firma) che aveva postato questa foto e commento:

"Non è una sorpresa che se tu violi le leggi di Dio sarai punito. Qui al ShelleyTheRepublican siamo fieri di dire che abbiamo pregato Dio per far punire Heath, "l'esploratore della porta di dietro, di servizio (riferimento alla sessualità gay...), per anni. Alla fine, finalmente, ha ascoltato i desideri dei suoi cristiani e ha ucciso quello sporco figlio di puttana! Possa marcire all'inferno con tutti gli altri schifosi omosessuali!"

Felicità, gioia, la morte come punizione e ascolto delle preghiere (i cristiani da quando pregano per far morire qualcuno? Non era, al massimo, guarire?) e l'estrema gioia per il gay che muore. La notizia della morte di Heath non è recente ma la loro gioia è da analizzare e condannare sempre e comunque. Perché, per Shelley, ogni gay che muore è una vittoria. E, in questo caso: il frocio muore, Dio vince.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: