Francia: polemiche per il manifesto del Gay Pride

Francia: polemiche per il manifesto del Gay Pride

Il prossimo 25 giugno si terrà a Parigi il gay pride e per l'occasione, come succede in tutto il mondo, sono stati realizzati dei manifesti per pubblicizzare l'evento. Il manifesto – che potete vedere per intero dopo il salto – riproduce un gallo bianco con una bella cresta rossa e un boa di struzzo intono al collo. Lo slogan del Pride è: “Per l'uguaglianza, nel 2011 sfilo, nel 2012 voto”. Nicolas Gougain, portavoce degli organizzatori del Gay Pride, spiega che il gallo è uno dei simboli della Francia e il boa è solo un modo di “strizzare l'occhio, una forma di trasgressione, di travestimento”. Ma non tutti sono d'accordo con questa rappresentazione grafica dell'orgoglio omosessuale. Secondo l'associazione Le Refuge (che si occupa di aiutare i giovani vittime di omofobia) si tratta di un concentrato di luoghi comuni:

che gli omosessuali siano paragonati a un volatile con le piume di struzzo al collo non ci piace. Trent'anni dopo l'uscita del film “Il vizietto” gli stereotipi sono ancora ben presenti e questo manifesto li esalta in modo inverosimile.

Si sa, le polemiche accompagnano spesso i gay pride (lo sappiamo bene noi in Italia che troviamo sempre qualcosa da ridire su questo o quell'aspetto del pride), ma, sinceramente, questo manifesto mi sembra proprio brutto.

Francia: polemiche per il manifesto del Gay Pride

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: