Sesso gay in prigione in Portogallo per i detenuti

sesso gay in prigione

Una nuova regola permetterà, da giugno, ai detenuti delle carceri portoghesi, di poter fare sesso con il proprio partner. Avranno una cella adibita apposta per questi incontri. Ma la vera novità consiste nella possibilità di tale diritto anche alle coppie gay. L'unico requisito necessario (valido per chiunque) è che la detenzione duri da almeno 6 mesi. Gli incontri consentiti saranno una volta al mese, per un tempo di circa 3 ore.

Il Portogallo ha, infatti, riconosciuto le coppie gay e non permettere anche a loro questo beneficio sarebbe un segno di discriminazione. Per questo, c'è la possibilità anche per i detenuti omosessuali di incontrare il proprio compagno per poter trovare la propria intimità sessuale.

Verranno ovviamente forniti sia assistenza sia preservativi da parte dell'amministrazione penitenziaria, con opuscoli che possano spiegare i rischi delle malattie trasmissibili sessualmente. Non sembra proprio un altro mondo?

  • shares
  • Mail