Montenegro: il primo ministro sostiene il gay pride

Montenegro: il primo ministro sostiene il gay prideIl primo ministro del Montenegro, il socialista Igor Lukšić (che ha trentaquattro anni e ha fatto dell'ingresso del Montenegro nell'Unione Europea una priorità assoluta), ha manifestato il suo sostegno al gay pride, il primo del paese. Lukšić ritiene che il Montenegro debba compiere uno sforzo per mostrare di essere una società capace di accettare le differenze:

Sia che abbiamo un'opinione in un verso, sia in un altro dobbiamo accettare il fatto che ci sono differenze nella società, e che questi temi fanno parte dei diritti umani. Lasciamo che le persone marcino per i propri diritti e mostreremmo di essere una società civile.

Il primo ministro ha anche riconosciuto che il pride sarà un evento ad alto rischio per i partecipanti, vista la forte omofobia esistente nel paese e ha assicurato che la polizia garantirà la sicurezza.

L'omosessualità in Montenegro è stata depenalizzata nel 1977; le coppie dello stesso sesso non hanno alcun riconoscimento e la Costituzione stabilisce che il matrimonio è solo quello eterosessuale. A luglio del 2010, su richiesta dell'Unione Europea, il Parlamento ha approvato una legge che vieta la discriminazione in base all'orientamento sessuale e all'identità di genere.

Foto | Bjoertvedt

  • shares
  • Mail