Spagna gay: un cardinale, il papa e José María Aznar i tre personaggi più indesiderati. E per noi gay italiani?

Spagna gay: un cardinale, il papa e José María Aznar  i tre personaggi più indesiderati

Un sondaggio condotto nella comunità omosessuale spagnola ha messo in evidenza come il podio delle persone più indesiderabili per i gay della Spagna siano, nell'ordine, il cardinale Antonio María Rouco Varela (vescovo di Madrid e presidente della conferenza episcopale spagnola, l'omologo, cioè, di Angelo Bagnasco), il papa Benedetto XVI e José María Aznar (primo ministro spagnolo dal 1996 al 2004). Per quel che riguarda il cardinale e il papa non scarseggiano esempi di posizioni omofobe; stupisce un po' che al terzo posto figuri Aznar che non è più in prima linea politica: nonostante questo non è riuscito a recuperare un rapporto positivo con la comunità gay spagnola.

Il sondaggio è stato condotto intervistando 1237 gay di età superiore ai quindici anni e residenti in Spagna. Era possibile fornire risposte multiple e dall'elaborazione dei dati si sono aggiudicati il podio dei tre più indesiderabili per la comunità gay spagnola i tre di cui sopra.

E se doveste assegnare noi il “premio di personaggio indesiderato per la comunità gay italiana” a chi lo dareste? Scrivere nei commenti le vostre preferenze: solo tre nomi e rigorosamente in ordine di podio.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: