Circa 9 milioni di statunitensi si identificano come persone lgbt

Circa 9 milioni di statunitensi si identificano come persone lgbtSecondo uno studio del Williams Institute – una istituzione accademica dedicata ai temi lgbt e connessa alla facoltà di giurisprudenza dell'Università di California, Los Angeles – più di otto milioni di adulti si identificano come gay o lesbiche o bisessuali negli Stati Uniti (il 3,5% della popolazione); sommando questa cifra a quella delle persone transessuali (circa settecentomila - lo 0,3% della popolazione), il totale delle persone apertamente lgbt si aggira intorno ai nove milioni. Il 3,5 delle persone lgb si divide in parti quasi uguali tra quanti si ritengono bisessuali (1,8%) e quanti si dichiarano gay o lesbiche (1,7%). Le donne sarebbero più inclini degli uomini a identificarsi come bisessuali. La cifra salirebbe a diciannove milioni di persone (all'incirca l'8,2% della popolazione) se invece di parlare di persone dichiaratamente lgbt, ci riferiamo semplicemente a quelle persone che mantengono o hanno mantenuto relazioni omosessuali e saliamo ancora di più (25,6 milioni di persone – circa l'11%) se parliamo di persone che in un qualche momento hanno provato attrazione verso persone del proprio sesso.

Lo studio, elaborato dal demografo Gary Gates, è una stima approssimativa che si basa sui risultati di vari sondaggi realizzati tra il 2004 e il 2009, sondaggi che presentano risultati molto diversi fra di loro. Gates sostiene che per il momento è il modo migliore per quantificare una realtà che fino a poco tempo fa era abbastanza nascosta. Ritiene, inoltre, che fino a quando gli studi sociologici che si riferiscono ad altri temi non introdurranno sistematica l'orientamento sessuale come variabile non sarà possibile avere cifre precise.

Il numero è importante. Un aspetto negativo del nostro sistema politico è che tu non conti niente fino a quando non ti contano, e gli statunitensi lgbt fino a ora non vengono contati regolarmente. Questa carenza fa sì che tanto i legislatori che quanti si occupano di politiche affermino che quello che riguarda le persone lgbt non è molto importante”.

Il numero è importante. È vero. E i politici fanno orecchie da mercante (salvo quando si tratta di campagne elettorali).

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail